La mia mano tra la folla

Sei quella mano tra la folla
che finalmente mi ha trovato
lo specchio in cui guardarmi
che riconosce i miei pensieri
sei l’alba di quel giorno nuovo
che non era mai arrivato
la porta che si apre
della sala d’attesa in cui aspettavo
sei la stella
quella stella
che guardavo da bambina
sei gli occhi di mio nonno che non mi hanno mai lasciato
la fede ritrovata
di quel sogno che sognavo
il bambino invisibile nascosto al buio
che cercavo di salvare
sei quel domani che non arriva mai e invece è arrivato
la gomma magica che cancella il mio passato
sei il mio quando sarò grande
sei la ruota del luneur
le lenzuola di lino di mia nonna
che profumavano di buono
sei l’estate al mare
e tutti i giorni di sole
sei la mia canzone preferita
e il disinfettante che non brucia per curare qualche vecchia ferita
sei l’albero di Natale
quando ancora per me aveva un senso
sei tu …quel giorno perfetto
sei l’urlo nel bagno per la prima grande vittoria
sei il mare d’iverno fuori dalla finestra della stanza
sei il passo che riconoscerei tra mille
lo sguardo in cui mi specchio
la voce che conosco
sei il giorno del mio compleanno
il pupazzo che da piccola mi dormiva accanto
sei il mio riflesso
la musica che alzo in macchina di notte
il miglior risveglio
la luce della mattina presto
quel fiore azzurro che spunta all’improvviso e ha un nome che non mi scordo
sei la nutella mangiata col cucchiaio
quel film al cinema per cui ho pianto un intero giorno
la risposta alla domanda che non conosco
la fotografia perfetta che cattura un momento
il mio sabato del villaggio
sei la doccia bollente d’inverno
il regalo più bello in mezzo ad altri cento
sei la salita che non sembra più così lunga
sei quella piazza di Parigi che mi ha stregato lo sguardo
sei le tendine lilla alle finestre della casa che non ho mai avuto
quel viaggio che non ho ancora fatto
il libro giusto che non ho ancora scritto
il pezzo mancante di quel puzzle dimenticato in un cassetto
il coraggio che non aveva più un senso
la luce nei miei occhi che avevo perso

Karen Lojelo

Filed under: poesia