Silenzio

Il concetto di perdita
la paura dell’abbandono
consequenziali
fatti
che spingono là
e si ricorda tutto
quello che apparentemente
non c’entra niente
tutto quello che ha ferito sempre
tutto quello che ha fatto male veramente
non è forse lo stesso
morire e sparire
non è forse lo stesso
cambiare o svanire
è chi resta fermo che non riesce a capire
e chi resta uguale che non sa farsene una ragione
allora alzare un muro
fatto da cento mattoni
affinché nessuno venga a tirarci fuori
o fare finta di dimenticare chi eri
e si diventa cattivi
con chi alla fine non ci ha fatto niente
ci si arrabbia perfino
per delle sciocchezze
che fino a ieri non avrebbero recato alcun danno
e no
no che non è giusto
si sa bene questo
urla contro muri
mani spaccate di sangue
per futili motivi
per inesistenti condanne
la paura
di perdere tutti i punti fermi
addirittura di non averne
perché tutto cambia
perché deve cambiare
per chi hai perso ed è tornato
per chi hai perso davvero e non era colpa di nessuno
per chi stai perdendo e non riesci a fermare
per tutti questi sentimenti stupidi
che fanno parte dell’amore
ma adesso comunque
basta
pausa
non riesco a ragionare
ho bisogno di silenzio
non c’è nulla di cui parlare.

Karen Lojelo (estratta da Binario 8 mjm editore 2010)

Filed under: Binario 8, poesiaTagged with: , , , , , , , ,