L’ebbrezza del disincanto


A maggio del 2010 ripensando ad un aforisma che mio padre aveva
scritto moltissimi anni prima, e, che forse all’epoca non avevo capito
appieno, presi carta e penna e scrissi, prendendone una parte, il
titolo: L’ebbrezza del disincanto, forse in quel momento avevo
veramente capito cosa significasse; così è nato il titolo e poi è
venuta la storia. Dedico a mio padre questo libro.

Una ragazza sola, in una Parigi algida e desolante. Un uomo che rifiuta ogni legame per paura, e che si rifugia nella sua grande casa per spiare gli altri dalla finestra affacciata sulla piazza di Montmartre.

Un professore di liceo guarda il mondo dalla sua finestra, un’alunna è morta suicida, una ragazza legge da sola ogni giorno su una panchina. Tre vite si intrecciano. Un segreto le divide.

Amicizia, amore, odio, indifferenza: realtà, fantasia o scherzi?
Senza certezze, vivere infelici o con l’ebbrezza del disincanto?

Un romanzo d’amore, di violenza e di mistero, dove niente è quello che sembra.

autore: Karen Lojelo
Collana: Neon
Numero pp.: 100
Data pubblicazione: 01/06/2012
EditoreCut-Up
€15