Sete

Sei entrato in punta di piedi
nuovo
di nuovo
senza far rumore
mi hai svegliato
da quel lungo sonno
insonne

ora ti insegnerò
a chiamarmi per nome
adesso
che non sia ieri
e basta pure con i domani

qui e ora
imparerò il tuo nome
se lo ripeterai lentamente
acqua scrosciante
non dirmi niente
che le parole confondono la mente

meglio niente
meglio fare che pianificare
andare
basta aspettare

tutti quei treni
che una volta sola passano
e non li vedrai ritornare
camminerò a piedi
non farò domande
non le voglio le risposte
tanto sono sempre finte

che importa se sei meno trasparente
sei acqua corrente.

Karen Lojelo

//www.youtube.com/watch?v=Q1VlRqeTkE0
Cindy Lauper – time after time

Filed under: Blog, poesiaTagged with: ,